REDAZIONE: Francesco Gori, Simone Provenzano, Claudia Boddi, Nicola Pucci e Giovanni Agnoloni.
COLLABORATORI: Oltre ai redattori stessi, i preziosi Leonardo Masi, Sara Matteoli, Emiliano Morozzi, Marco Grassano, Alberto Giusti, Caterina Pardi, Gianluca Bonazzi, Valentina Castelli, Luca Moreno, Simone Gambacorta, Saverio Bafaro, Andrea Fantini, Ferdinando Cocciolo, Giorgio Càeran e il Prof.Giuseppe Panella.
WEBMASTER: Francesco Gori
E-MAIL: info@postpopuli.it
foto Chi siamoFRANCESCO GORI, nato a Firenze il 5 settembre 1976, vive e lavora nel capoluogo toscano. Laureatosi in Scienze Politiche indirizzo sociale e giornalista pubblicista, ha collaborato per molti anni con un settimanale sportivo nel ruolo di articolista e redattore; per alcuni mesi ha collaborato anche con un quotidiano locale. La scrittura e lo sport sono i suoi interessi principali, insieme al cinema. La passione per la prima ha preso forma in poesie, piccoli racconti e nel romanzo Hasta luego Siviglia. Ha frequentato un corso di formazione in editoria, terminato il quale è stato selezionato per lo svolgimento di uno stage in una casa editrice. Saltuariamente lavora come correttore di bozze. Blogger su due spazi web: il qui presente postpopuli e viaggiandoinautostrada, blog che raccoglie curiosità e riflessioni dal mondo autostradale, frutto di un lavoro part-time che svolge per una società del settore. È anche web writer per tre siti che si occupano di contenuti per il web. Per contattarlo questa la mail: francescogori@postpopuli.it
SIMONE PROVENZANO, classe 76, dopo aver scoperto alle superiori che fare l’elettricista non gli piaceva si iscrive a Psicologia a Firenze. Si trasferisce a Urbino per seguire l’indirizzo clinico e gozzovigliare lontano dal parentado. Decide di diventare psicoterapeuta seguendo il suo mentore, Giovanni Gocci, a Verona alla scuola di specializzazione di Psicoterapia Psicosintetica ed Ipnosi Ericksoniana H.Bernheim. Qui scopre Carl Gustav Jung, la Gestalt e un sacco di altre cose fighe. Grazie al lavoro da stagionale presso “Autostrade per l’Italia” durante il tempo della formazione, riesce ad aprire uno studio tutto suo dove fare il terapeuta. Ogni tanto viene chiamato dall’Università di Firenze in qualità di esperto in comunicazione, ed è stato cultore di materia a Urbino per neuropsichiatria infantile. Durante l’anno conduce regolarmente gruppi con varie finalità e fa formazione a chiunque gliela chieda, convinto del fatto che le competenze e le conoscenze debbano essere condivise. Di tutti i lavori che ha fatto (fornaio, fabbro, magazziniere, barman, venditore, massaggiatore, elettricista, autista, educatore, casellante, cameriere, ecc…) fare lo psicologo è di sicuro quello che gli viene meglio. Lo trovate su twitter con @provenz e su facebook e google plus cercando nome e cognome. Se avete delle curiosità il suo indirizzo di posta elettronica è simone.provenzano@gmail.com .

CLAUDIA BODDI nasce a Firenze, nel 1982. Laureatasi assistente sociale, presso la facoltà di Scienze Politiche della sua città, con una tesi intitolata: “Identità personale e identità sociale: un’indagine nelle cartelle dei pazienti psichiatrici”, è iscritta all’albo dal 2006. Dal 2009, dirige un centro diurno per persone diversamente abili adulte e collabora con agenzie formative del terzo settore e for profit. Attualmente, membro del Consiglio di amministrazione della Cooperativa per cui svolge la sua professione, ha all’attivo alcune pubblicazioni su riviste di settore (OAS Toscana).
Foto Giovanni Agnoloni 225x300 Chi siamoGIOVANNI AGNOLONI è nato a Firenze nel 1976. Laureato in Legge, è scrittore, traduttore e blogger. Ha pubblicato il thriller fantascientifico “Sentieri di notte” (Galaad, 2012), espressione dell’avanguardia connettivista (tradotto in spagnolo da lui e Amir Valle e pubblicato da El Barco Ebrio nel 2013 con il titolo di “Senderos de noche”), e i saggi “Tolkien e Bach. Dalla Terra di Mezzo all’energia dei fiori” (Galaad, 2011), “Nuova letteratura fantasy” (Eumeswil e Sottovoce, 2010) e “Letteratura del fantastico. I giardini di Lorien” (Spazio Tre, 2004). È curatore, co-autore e traduttore della raccolta di saggi su J.R.R. Tolkien “Tolkien. La Luce e l’Ombra” (Senzapatria, 2011) e co-traduttore (con Marino Magliani) della raccolta di saggi su Roberto Bolaño “Bolaño selvaggio” (Senzapatria, 2012). È redattore del blog La Poesia e lo Spirito ed esponente del movimento letterario del Connettivismo (ha partecipato all’antologia connettivista, a cura di Sandro Battisti, “AFO – Avanguardie Futuro Oscuro”, Kipple Officina Libraria, 2010). Collabora con il quotidiano “Corriere Nazionale”. Dei suoi racconti e reportage di viaggio sono sul blog “Nazione Indiana” e sul sito “AlibiOnline”. Come traduttore, lavora con inglese, spagnolo, francese e portoghese. Tra le opere da lui tradotte, i romanzi “Non lasciar mai che ti vedano piangere” (Anordest, 2012) e “Le porte della notte” (Anordest, 2013), dell’autore cubano Amir Valle, il saggio “La saggezza della Contea” di Noble Smith (Sperling & Kupfer, 2012) e i romanzi “Nel cuore oscuro del male” di Peter Straub e “The Surrogate”, di Tania Carver (Anordest, 2013).

Nicola 150x150 Chi siamoNICOLA PUCCI, classe 66, è il matusa di postpopuli.it. Cinquanta per cento fiorentino, cinquanta per cento francese, per anni ha prestato la sua penna al settimanale sportivo “Calciopiù” di cui è stato redattore per la provincia di Siena. Ha frequentato la facoltà di Scienze Politiche, ed è malato cronico di sport fin dalla tenera età, a cui aggiunge la passione per libri e viaggi di cui non tarderà a documentare lo spazio web appena nato.

Foto Leonardo Masi 11 Chi siamoLEONARDO MASI, 
chitarrista, traduttore, studioso di letteratura polacca. Si è laureato in chitarra al Conservatorio Cherubini di Firenze e ha conseguito un dottorato di ricerca in Letterature Slave all’Università di Milano con una tesi sul cabaret polacco degli anni cinquanta. Ha vinto alcuni premi in concorsi chitarristici; si esibisce irregolarmente come solista e in formazioni da camera. Ha tradotto in italiano opere di importanti poeti e prosatori polacchi. Vive a Varsavia, dove è insegnante di Storia ed Estetica della Musica alla “Uniwersytet Kardynała Stefana Wyszyńskiego”, nonché animatore e cuoco del progetto “Kuchnia Dantego”, che consiste nel cucinare piatti italiani e leggere Dante in diversi locali per un numero ristretto di eletti.

Foto Sara1 150x150 Chi siamoSARA MATTEOLI, nata a Firenze il 2 Gennaio 1980, è laureata in Ingegneria Meccanica. Dopo tre anni di esperienza lavorativa come progettista meccanico nel capoluogo toscano, si è trasferita a Copenhagen per svolgere il dottorato di ricerca in Ingegneria Biomedica, presso il DTU, con il progetto “Diagnosis of heel pad injuries”. Esperienza ormai volta al traguardo, con consegna tesi molto vicina e rientro definitivo in terra italiana. Appassionata di cucina e di sport, divoratrice di libri, esperta viaggiatrice, contribuisce per la prima volta ad uno spazio web portando un pizzico di internazionalità.
Foto Grassano 300x225 Chi siamoMARCO GRASSANO, nato ad Alessandria nel 1961, è funzionario della Provincia di Alessandria e da vent’anni si occupa di tutela ambientale, coltivando anche la scrittura. Presso Franco Muzzio ha pubblicato due volumi di narrativa di viaggio: Lisbona e Tago e tutto (1997) e Fin dove cresce l’ulivo – itinerari mediterranei (1999, con prefazione di Francesco Biamonti). Elabora testi di critica d’arte per riviste e cataloghi curati da alcuni Enti pubblici della sua zona. Recentemente, ha curato la redazione dei volumi Il Tanaro – Guida illustrata al paesaggio, alla flora e alla fauna del fiume (2007) e L’Appennino piemontese – Percorsi, paesaggi, natura e storia del tratto piemontese di Appennino (2009), sempre editi da Muzzio.

ALBERTO GIUSTI, nato nel 1989, si è laureato in Scienze Politiche alla Cesare Alfieri di Firenze e sta proseguendo gli studi nel corso di laurea magistrale. Ha iniziato a fare politica alle scuole superiori, ricoprendo vari incarichi di rappresentanza; all’Università, è stato per due anni consigliere di facoltà e consigliere territoriale per il Diritto allo Studio; attualmente è Consigliere d’Amministrazione dell’Ateneo fiorentino e coordinatore della lista CSX –  Centrosinistra per l’Università. A Calenzano, è presidente dell’associazione culturale Con.Cittadini. Si interessa naturalmente di politica, ma è un appassionato dello streaming online e un cultore di romanzi storici e fantasy.  Per qualsiasi cosa, il suo indirizzo mail è al.giusti@hotmail.com.
Foto Panella Chi siamoGIUSEPPE PANELLA, nato a Benevento nel 1955, è critico letterario e docente presso la Scuola Normale di Pisa. Autore de Il Sublime e la prosa. Nove proposte di analisi letteraria (Clinamen, 2005), ha pubblicato diversi testi  monografici, su Alberto Arbasino, Michel Foucault, Émile Zola, Pier Paolo Pasolini e Jean-Jacques Rousseau e sul tema del sosia, del doppio e del replicante. Ha inoltre pubblicato otto volumi di poesia, tra cui Il terzo amante di Lucrezia Buti (Firenze, Polistampa, 2000, Fiorino d’oro del Premio Firenze nel 2001). Suoi, in collaborazione con David Ballerini, due documentari d’arte, La leggenda di Filippo Lippi, pittore a Prato (2000) (trasmesso su Rai2 l’anno dopo) e Il giorno della fiera. Racconti e percorsi in provincia di Prato (2002). È un grande appassionato e uno studioso degli universi del fantasy e della fantascienza.
caterina pardi foto 300x279 Chi siamoCATERINA PARDI, classe ’79, laureata in Metodologia della Critica Cinematografica a Siena (old ord.), è un’amante della scrittura e delle arti figurative. Da quasi dieci anni scrive di cinema con un taglio interdisciplinare; suoi interventi sono reperibili su web, giornali e riviste (tra questi, Annali dell’Università degli Studi di Siena, Catalogo France Cinema 2006, Istituto Stensen, Drammaturgia.it, Liberacittadinanza.it, Corriere Fiorentino, Segnocinema, Bollettino di Studi Fiorentini, Religioni e Società). Nel 2006 ha aperto il blog Katinkawonka per condividere testi poetici, brevi prose e articoli. Scrive da sempre, e nel 2011 ha partecipato all’antologia Varianti Urbane – Mappa Poetica di Firenze e Dintorni (Damocle ed.), a cura di Elisa Biagini, premiata con il Marchio di Microeditoria di Qualità. Dal 2007 pratica la meditazione vipassana.

gianluca bonazzi 300x225 Chi siamoGIANLUCA BONAZZI, nato a Modena nel 1963, considera radici vere quelle della Val Ceno (Pr), frequentata da bambino. Camminando per luoghi e arti semina, raccoglie e fa lievitare storie e relazioni. La Via Francigena e del Po, in generale l’Italia di provincia, il Museo Bosco delle Cose di Ettore Guatelli stanno nel suo giardino di affetti e di creazioni. Nel 2008 ha pubblicato un taccuino dal titolo Pensieri viandanti; nel 2010 con la Libreria Memoria del Mondo di Magenta (Mi) il 2° taccuino Viandanti pensieri. Dal 2009 è socio dell’ Associazione ‘CAMMINAMARE’, che promuove il valore culturale e sociale del Paesaggio Italiano, mediante progetti di cammino. Contribuisce portando il tema della Parola, secondo le sue molteplici forme. Pensa che ogni trasformazione sia tanto più devastante quanto più poggia sul terreno flaccido della memoria inesistente. Sostiene che bisogna prima raggiungere la consapevolezza di sè stessi per poter decidere dove si vuole poi andare. Inneggia al ritorno del tempo dell’ anima, fondamentale pietra angolare del legame paesaggio – economia.

VALENTINA CASTELLI nasce a Crotone nel 1985. Dal 2003 vive a Firenze, dove ha frequentato la Facoltà di Psicologia Clinica laureandosi nell’A.A. 2008/2009 con una tesi sperimentale sul Disturbo Ossessivo Compulsivo secondo la Psicologia Evoluzionistica. Dal 2010 collabora con l’Associazione Artemisia – Centro Donne contro la violenza “Catia Franci”-  associazione di promozione sociale attiva sul territorio. Da pochi mesi volontaria in Servizio Civile per la Cooperativa Sociale Matrix Onlus, presso un centro diurno per adulti diversamente abili.

foto luca moreno 145x170 Chi siamoLUCA MORENO è nato a Bordighera nel 1956, dove vive e lavora. Dopo aver ottenuto la maturità classica si è laureato in Storia con indirizzo medioevale all’Università degli Studi di Genova iniziando, fin da giovane, a scrivere per diletto articoli di costume, saggi e poesie. Da sempre interessato alla musica in tutte le sue forme, ha fatto parte per più di diciotto anni, come dilettante, di un ensemble barocco e rinascimentale eseguendo concerti, anche come solista, in Italia e all’estero. Realizza cortometraggi per i quali ha ottenuto pubblici riconoscimenti (Genova, Casteggio, Ventimiglia). Attualmente riveste l’incarico di responsabile dell’Ufficio cultura del Comune di Bordighera, con il compito di organizzare eventi. È webmaster del sito ufficiale della città (www.bordighera.it).

Foto Simone Gambacorta 140x170 Chi siamoSIMONE GAMBACORTA (1978) vive a Teramo. Giornalista, dal 2001 si occupa di libri: lo fa per la carta stampata, in televisione e nel web. Nel 2010 ha ricevuto il Premio Flaiano per la critica, cosa che tuttora suscita la sua incredulità e agita i suoi sonni, convinto com’è che presto o tardi qualcuno si accorgerà dell’errore e gli revocherà il riconoscimento. Un timore simile lo attanaglia quando pensa al Premio Teramo, che è stato chiamato a dirigere nel novembre 2011 come Segretario. Una ventina di pubblicazioni recano la sua firma. Bisognoso quant’altri mai di miti, ne ha tre prediletti: Gilles Villeneuve, Cesare Garboli e Marshall McLuhan. A sua opinione, una delle più alte espressioni della bellezza è rappresentata da Claudia Cardinale in “C’era una volta il West”.

bafaro picture 151x170 Chi siamoSAVERIO BAFARO nasce a Cosenza il 24 novembre 1982. Ha conseguito la laurea magistrale in Psicologia dello sviluppo, dell’educazione e del benessere presso La Sapienza di Roma.
Ha pubblicato: Labirintitudine (Il Coscile, 2002); Lunario di poesia 2006 (Edizioni del Giano, 2005); La congiura dei poeti (Fabio Croce Editore, 2005) e Poesie alla madre (Rubbettino, 2007), con la prefazione di Antonio Veneziani. Sue opere sono, inoltre, apparse sulla rubrica curata da Maurizio Cucchi ne “Lo Specchio” de “La Stampa” e su vari blog con i quali collabora. Sulla rivista letteraria online www.larecherche.it è uscito l’anno scorso Eros corale, la sua ultima silloge di poesie in formato e-book.

Andrea Chi siamoANDREA FANTINI Fiorentino. Portato da sempre a interessarsi a questioni scientifiche e informatiche, ha completato i suoi studi laureandosi in Matematica con una tesi in Logica Matematica. Questa scelta gli ha fatto comprendere come, a fianco del rigore scientifico, fosse intimamente attratto anche da aspetti filosofici e religiosi, che ha cercato di “inseguire” in tutti gli anni della sua età adulta. Oggi può sicuramente affermare di essere una persona razionale, ma con una fortissima attenzione/propensione ai rapporti umani sinceri e profondi e un legame con Dio che si è rinsaldato col corso degli eventi, portandolo a professare una religione cattolica priva di sovrastrutture e volta fondamentalmente alla ricerca del Divino in ognuno di noi.

Càeran 97x170 Chi siamoGIORGIO CÀERAN ha scritto due libri: La via delle Indie in Vespa (1983) e Giramondo libero – In viaggio con la Vespa o con lo zaino (2006 Giorgio Nada Editore). Quest’ultimo è una cronaca di viaggi compiuti in varie zone del mondo nell’arco di venticinque anni. Nella prima parte riprende e aggiorna il diario della sua precedente esperienza editoriale. Tratta di un viaggio mototuristico di 23.084 km durato 334 giorni verso Turchia, Iran, Afghanistan, Pakistan, India e Nepal in sella a una vecchia e acciaccata “Vespa 200 Rally” (già usata l’anno precedente per Capo Nord). La seconda parte tratta di esperienze più complesse, come gli autostop nel bel mezzo del Sahara, l’attraversamento dello stesso su un piccolo camion con cinquanta Tuareg a bordo, i faticosissimi viaggi nell’Africa nera, i giorni di navigazione sul Rio Ucayali (all’origine del Rio delle Amazzoni), l’autostop in Patagonia e nella fredda e ventosissima Terra del Fuoco, il profondo Cile, i terribili percorsi andini boliviani e peruviani, la visita alla miniera di Potosì, le strane vicissitudini nelle Filippine, il fascino di Petra… Il libro offre anche consigli per un giovane che voglia avventurarsi nel mondo senza appoggiarsi a strutture organizzative o a sponsor. L’autore ora sta cercando di pubblicare una fiaba filosofica per adolescenti, Sulla via di Pompacarini, tra logica e magia.

EVI MIBELLI – laurea in architettura e una consolidata esperienza giornalistica nel settore – da tempo si occupa di tematiche animali e di salvaguardia della Natura. Passione che ha preso connotazioni di impegno attivo portandola a una lunga militanza – tuttora in corso – nelle fila di una delle principali associazioni italiane di protezione degli animali. Unisce l’esperienza sul campo a una costante attenzione per la corretta informazione su tali tematiche, rivolta soprattutto alle giovani generazioni, che considera “la speranza per un cambio di paradigma e terreno fertile per la semina di uno stile di vita dove al centro dell’agire vi sia il rispetto per la vita in ogni sua declinazione: umana, animale e ambientale”.